Chi siamo Dove siamo Il tè Prodotti Blog Contatti Partners

Tipi di tè

A seconda del tipo di lavorazione della foglia, ci sono sei varietà di tè: nero, verde, oolong, bianco, rosso e giallo.

Té nero

Le foglie di té vengono appassite per far perdere l’acqua in esse contenuta, rendendole così molto morbide; le foglie vengono così arrotolate e disposte in appositi magazzini. A seconda delle condizioni atmosferiche, questo appassimento si ottiene grazie alla ventilazione naturale che varia dalle 18 alle 24 ore. Si passa poi all’arrotolamento delle foglie che, per circa un’ora, attraversano una serie di rulli di piccolo diametro, a ciclo continuo. Passano poi alla fase di fermentazione dove le foglie vengono distese su piani di vetro, in ambienti con forte umidità, e ivi lasciate per circa due ore. Sono quindi avviate all’ultimo procedimento, quello della essiccazione, e per questo sono portate in un ambiente secco. Il tè nero presenta un colore ambrato quando è bollito. Il tè nero contiene una maggior quantità di caffeina rispetto alle altre varietà di tè ed è bevuto maggiormente nel mondo occidentale.

Té verde

La lavorazione del tè verde comincia dal passaggio in forni ventilati con un processo di temperature sempre più elevate per evitare la fermentazione: in tal modo le foglie conservano il loro colore e possono produrre l’infuso dal caratteristico colore giallo pallido e dal gusto leggermente amarognolo. E’ l’unica varietà di tè a non essere fermentato e grazie a questo le foglie di tè mantengono inalterate tutte le caratteristiche. Ci sono circa 130 tipi di tè verde cinesi.

Té bianco

Il tè bianco rappresenta una lavorazione del tè verde in cui le foglie vengono sottoposte a una leggerissima fermentazione. È una qualità molto rara e pregiata, tanto che in passato veniva bevuto soltanto alla corte imperiale. Si chiama “bianco” perché per ottenerlo vengono utilizzati esclusivamente i germogli, che sono ricoperti di una lanugine bianca. Il suo infuso è di colore giallo con riflessi argento, con un gusto e aroma molto delicati, ed è povero di tannino.

Té oolong

Il procedimento per i tè Oolong invece, consiste in una lavorazione intermedia fra quella del tè nero e quella del tè verde: effettuato l’appassimento, si procede alla fermentazione, una volta prima e una volta dopo l’arrotolamento, quindi si passa all’essiccamento. Ne derivano foglie marroncine dall’infuso con leggero aroma fruttato.

Té rosso (Pu Erh)

Da documenti del V secolo d.C. risulta che questo tè compresso in tavolette o panetti costituì il primo mezzo monetario di scambio usato dai nomadi oltre la Grande Muraglia cinese. Originario dello Yunnan, al confine con il Tibet, è un tè post-fermentato: le foglie di colore verde diventano nere dopo essere state ammucchiate per il processo di fermentazione. Conosciuti da secoli come “medicinali” i tè Pu Erh sono rinomati per le loro proprietà curative in caso di problemi di digestione e colesterolo alto.

Tè giallo

E’ un tè semifermentato e il processo di lavorazione è abbastanza simile a quello per il tè verde, a parte il procedimento particolare per far diventare gialle le foglie del tè.


Warning: include(): http:// wrapper is disabled in the server configuration by allow_url_include=0 in /srv/www/slots/d0037/web/blog/wp-content/themes/salusjuice/footer.php on line 16

Warning: include(http://www.salusjuice.it/blog/wp-content/themes/salusjuice/inc/google.php): failed to open stream: no suitable wrapper could be found in /srv/www/slots/d0037/web/blog/wp-content/themes/salusjuice/footer.php on line 16

Warning: include(): Failed opening 'http://www.salusjuice.it/blog/wp-content/themes/salusjuice/inc/google.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /srv/www/slots/d0037/web/blog/wp-content/themes/salusjuice/footer.php on line 16
?>